top of page

Bryan Olivo, Ettore Fabbro e la DP66 vestono il tricolore

Oltre alla festa friulana ai Campionati Italiani CX, gioie anche nell'ultima tappa del Giro d'Italia CX con le maglie bianche di Papo e Viezzi


GIOVEDI' 06/01 - E' andata in scena a Sant'Elpidio a Mare in provincia di Fermo la settima ed ultima tappa del Giro d'Italia Ciclocross 2020/21.

Nella gara degli Uomini Open vittoria per l'Under Filippo Fontana davanti a Dorigoni e al nostro Nadir Colledani dell'MMR Factory Racing Team, a conferma dell'ottima condizione fisica. Buoni anche il 13esimo posto di Cristian Calligaro, il 21esimo di Manuel Casasola e il 23esimo di Riccardo Costantini.

Per quanto riguarda la classifica generale, Dorigoni e Cominelli hanno terminato a pari punti a quota 172, mentre la maglia bianca è andata a Pavan, terzo assoluto. Davide Toneatti della DP66 Giant SMP ha chiuso in settima posizione, terzo tra gli Under 23, Tommaso Bergagna in decima, Manuel Casasola in 18esima, Cristian Calligaro in 23esima ed Alberto Brancati in 26esima.

Tra le Donne Open trionfo della Realini davanti alla maglia rosa Baroni e Grillo, mentre ai piedi del podio troviamo al quarto posto una bravissima Asia Zontone del Jam's Bike Team Buja seguita da Alice Papo, prima tra le Donne Juniores e vincitrice quindi della maglia bianca di miglior giovane. Ottavo posto per Sara Casasola, 12esimo per la compagna della DP66 Giant SMP Elisa Viezzi e 16esimo per Lisa Canciani. Ricordiamo anche il 20esimo posto di Elisa Rumac, il 25esimo di Romina Costantini e il 28esimo di Lucrezia Braida.

© Foto Giro d'Italia Ciclocross

In classifica generale doppietta per il Team Selle Italia Guerciotti Elite con la maglia rosa Baroni e il secondo posto di Realini davanti alla nostra brava Sara Casasola, purtroppo penalizzata nelle ultime tappe dalla caduta in Coppa del Mondo a Tabor. Inoltre, come detto sopra, la nostra Alice Papo ha conquistato la maglia bianca di migliore Juniores con 48 punti conquistati, chiudendo nona in assoluto alle spalle di Asia Zontone, ottava con un bottino di 56 punti. Buono anche il 12esimo posto di Elisa Rumac, che ha anche indossato la maglia bianca in diverse tappe; Elisa Viezzi ha terminato in 16esima posizione, Romina Costantini e Lisa Canciani in 19esima posizione a pari punti e Lucrezia Braida in 27esima.

© Foto Giro d'Italia Ciclocross

Nella gara riservata agli Juniores, invece, bella vittoria friulana grazie ad uno straordinario Bryan Olivo. L'atleta di Cimpello della DP66, infatti, dopo aver rimontato Fede e aver combattuto con Paletti e Masciarelli, è giunto sotto lo striscione del traguardo con le braccia al cielo, facendosi un bel regalo di compleanno festeggiato pochi giorni fa (il 4 gennaio, ndr). Buon decimo posto a chiudere la top-10 per Tommaso Tabotta, mentre Cristiano Di Gaspero ha chiuso in 15esima posizione e Alessio Menghini in 29esima.

Nella classifica finale maglia rosa per Barazzuol per soli 4 punti su Cancedda, mentre Bryan Olivo ha chiuso in quinta posizione con 78 punti, frutto soprattutto delle due vittorie ottenute a Ladispoli e oggi a Sant'Elpidio a Mare. 20esimo posto per Tommaso Tabotta, 24esimo per Fabio Drusin e 29esimo per Cristiano Di Gaspero.

Tra gli Allievi buon sesto posto conquistato dal nostro Stefano Viezzi della DP66 Giant SMP, mentre il compagno Andrea Montagner ha terminato in 16esima posizione, proprio davanti a Tommaso Cafueri dell'Acido Lattico Team. Segnaliamo anche il 29esimo posto ottenuto da Alessandro Da Parè seguito da Leonardo Ursella.

Per quanto riguarda la classifica generale, netta vittoria di Pra', vincitore di 6 tappe su 7, davanti a Vari e Stefano Viezzi dell'ASD DP66 Giant SMP, migliore però tra gli Allievi del primo anno con ben 105 punti conquistati nelle 7 prove e quindi vincitore della maglia bianca. Ottimo anche il quarto posto di Tommaso Cafueri, mentre Andrea Montagner ha chiuso in 35esima posizione.

Buon quarto posto per Bianca Perusin dell'ASD DP66 Giant SMP nella gara delle Donne Allieve vinta dalla maglia rosa Venturelli, con Alice Sabatino che ha chiuso in 16esima posizione.

Maglia rosa, quindi, conquistata da Venturelli davanti a Bianchi e Temperoni, mentre la nostra Bianca Perusin ha chiuso in quinta posizione assoluta con 86 punti e Alice Sabatino in 16esima piazza.

Tra gli Esordienti del 2° anno solita vittoria in maglia rosa di Riccardo Da Rios davanti al nostro bravissimo Ettore Fabbro del Jam's Bike Team Buja, mentre tra quelli del primo anno ottimo nono posto conquistato da Jacopo Sabatino sempre del team neroverde.

In classifica generale maglia rosa portata a casa da Da Rios davanti ad uno stoico Ettore Fabbro del Jam's Bike Team Buja, capace di chiudere tutte e 7 le tappe del GIC sul podio, con una vittoria, 4 secondi e 2 terzi posti. Troviamo inoltre Federico Ballatore in 16esima posizione, Tommaso Argenton in 17esima e Simone Granzotto in 31esima.

Infine, tra le Donne Esordienti 2° anno ottimi i risultati ottenuti dalle nostre ragazze, con Martina Montagner che ha chiuso la sua prova sul podio in seconda posizione, Ilaria Tambosco in quinta e Nadia Casasola in sesta, mentre tra quelle del primo anno quarto e quinto posto occupati rispettivamente da Camilla Murro e Carlotta Petris della Libertas Ceresetto.

Nella generale vittoria per Ferri davanti alle due nostre ragazze Martina Montagner della DP66 Giant SMP e Ilaria Tambosco del Jam's Bike Team Buja, entrambe a 132 punti. Segue in quarta posizione con 119 punti Nadia Casasola, mentre Sabrina Rizzi ha chiuso in 16esima posizione.

Infine bisogna ricordare che la classifica generale a squadre del Giro d'Italia Ciclocross è valevole per l'assegnazione del Campionato Italiano di Ciclocross per Società Sportive. Per il terzo anno di fila si è laureata squadra campione d'Italia la nostra DP66 Giant SMP di Daniele Pontoni, che con 880 punti conquistati ha battuto il Team Selle Italia Guerciotti Elite e il Jam's Bike Team Buja, terzo con 461 punti. Uno straordinario risultato per il ciclismo friulano che ha portato sul podio due realtà di assoluto valore, dimostrando ancora una volta la qualità di tutto il movimento regionale. Ricordiamo anche il 26esimo posto dell'Acido Lattico Team, il 55esimo del Team Isonzo-Ciclistica Pieris, il 57esimo della Bannia Ass.ne Sport. Dilett. e l'84esimo del GCD Pedale Manzanese.

SABATO 09/01 - Nello storico Parco di Belloluogo a Lecce si è svolta la seconda giornata dei Campionati Italiani di Ciclocross 2021, dopo le gare riservate ai Master del venerdì.

Nella gara riservata agli Allievi del secondo anno ottimo ottavo posto conquistato da Tommaso Cafueri dell'Acido Lattico Team, mai troppo distante dal gruppo dei migliori.

Tra gli Allievi del primo anno, invece, buon quinto posto portato a casa da Stefano Viezzi della DP66 Giant SMP, rimanendo a lungo con i migliori e chiudendo a 30 secondi dal vincitore Travella. 14esimo posto per il compagno di squadra Andrea Montagner, 27esimo per Leonardo Ursella e 40esimo per Thomas Della Mea.

Nella gara delle Donne Allieve primo anno vinta da Anita Baima, nono posto per la nostra Bianca Perusin dell'ASD DP66 Giant SMP, mentre l'atleta del Jam's Bike Team Buja Alice Sabatino ha chiuso in 14esimo posto.

Immensa gioia per il nostro Ettore Fabbro, corridore del Jam's Bike Team Buja e nuovo campione italiano di ciclocross tra gli Esordienti del secondo anno. Una prova maiuscola per il classe 2007 condotta fin dalle primo battute al primo posto che gli ha permesso di salire sul gradino più alto del podio. Una menzione d'onore va fatta, però, al campione uscente Riccardo Da Rios, che nonostante la caduta avvenuta dopo la partenza ripartendo in ultima posizione, ha concluso alle spalle di Fabbro per pochi secondi. Queste le parole del giovane atleta di Codroipo nel post gara: "Nelle ultime gare non sono riuscito a fare una bella partenza e quindi oggi volevo partire alla grande e ce l'ho fatta. Dispiace per la caduta di Da Rios, sarebbe stata una bella battaglia. Sono stato un po' avvantaggiato ma negli ultimi giri sono riuscito comunque a mantenere il mio vantaggio nei suoi confronti. Alla fine è stata dura ma sono molto felice di questo risultato!". Ricordiamo anche il 19esimo posto di Tommaso Argenton e il 35esimo di Federico Fior.

Tra gli Esordienti del primo anno, invece, 21esimo posto per Jacopo Sabatino e 45esimo per Massimo Podo.

Tra le Donne Esordienti del secondo anno, bel quinto posto per la nostra Ilaria Tambosco del Jam's Bike Team Buja, le due atlete della DP66 Martina Montagner e Nadia Casasola hanno chiuso rispettivamente in settima e 11esima posizione mentre Piera Barattin ha terminato in 21esima posizione. Tra quelle del primo anno, invece, buon settimo posto per la giovane Camilla Murro della Libertas Ceresetto e 14esimo posto per la compagna di squadra Carlotta Petris.

DOMENICA 10/01 - Terza ed ultima giornata di gare sul percorso tracciato all'interno del Parco di Belloluogo di Lecce dove si sono svolti i Campionati Italiani di Ciclocross 2021.

Nella gara degli Uomini Elite, vittoria per Gioele Bertolini davanti a Dorigoni e Cominelli, mentre il nostro Daniele Braidot in gara con la maglia del C.S. Carabinieri ha chiuso in settima posizione. Da segnalare purtroppo il ritiro di Nadir Colledani a causa di una caduta, con l'augurio di rivederlo presto tornare in sella e combattere per la vittoria.

Tra gli Under 23, bella vittoria per il veneto Filippo Fontana davanti a Pavan e al nostro bravissimo Davide Toneatti, portacolori dell'ASD DP66 Giant SMP, giunto a soli 3 secondi dal secondo posto. Una bella medaglia di bronzo per il giovane corridore di Buja che va ad aggiungersi a quella d'argento conquistata l'anno scorso sempre tra gli Under 23. In top-10, inoltre, troviamo altri due atleti friulani: ha chiuso al quinto posto, infatti, uno splendido Tommaso Bergagna, anche lui della squadra di Daniele Pontoni e autore di una prova maiuscola, mentre all'ottavo posto ha concluso Cristian Calligaro del KTM Alchemist Selle SMP Dama. Buono anche il 15esimo posto portato a casa da Alberto Brancati del Team Rudy Project che ha anticipato Riccardo Costantini.

Tra le Donne Under 23, invece, solito dominio del Team Selle Italia Guerciotti con Francesca Baroni che ha bissato il successo dell'anno scorso a Schio davanti alla compagna di squadra Gaia Realini e ad una stoica Sara Casasola, che porta a casa quindi una bella medaglia di bronzo. Ottimo anche il sesto posto conquistato da Asia Zontone, portacolori del Jam's Bike Team Buja.

Seconda maglia tricolore per il Friuli, dopo quella conquistata ieri da Ettore Fabbro, grazie ad uno straordinario Bryan Olivo della DP66 Giant SMP. Autore di una condotta di gara perfetta fin dalle prime battute, l'atleta di Cimpello ha sferrato l'attacco decisivo all'ultimo giro dopo una caduta avvenuta nel gruppo di testa, involandosi tutto solo alla conquista della maglia tricolore. Nel post gara il pordenonese ha detto: "Era da un po' che non vincevo una maglia di campione italiano nel ciclocross e sono molto contento. E' stato di sicuro il tricolore più inaspettato perchè dopo due gare ho avuto il Covid-19 e quindi sono stato un mese rinchiuso in casa a fare rulli. La forma l'ho ritrovata con la vittoria di mercoledì e mi ha dato la convinzione di potermela giocare quest'oggi. Ringrazio Daniele Pontoni e tutti quanti per avermi tirato fuori da questo brutto periodo e a farmi vincere". Ricordiamo anche il 26esimo posto di Cristiano Di Gaspero del Jam's Bike Team Buja e il 31esimo di Tommaso Tabotta della DP66 davanti alla coppia del team neroverde Luca Toneatti e Fabio Drusin.

Infine, tra le Donne Juniores, conferma della maglia tricolore per Lucia Bramati davanti a Challancin e ad una magnifica Lisa Canciani della DP66 Giant SMP, protagonista di una splendida gara fin dai primi giri. Ai piedi del podio, poi, troviamo un bellissimo quartetto tutto azzurro dalla quarta alla settima posizione formato da Elisa Rumac, Elisa Viezzi, Alice Papo e Romina Costantini, mentre Lucrezia Braida ha terminato in 11esima posizione.

 
45 visualizzazioni

Post recenti

Mostra tutti

Comments


© foto di 

bottom of page