top of page

Uno splendido Matteo Fabbro quinto alla Tirreno-Adriatico

Altra vittoria per un inarrestabile Ettore Fabbro in XCO e due bei terzi posti a Silvella con Alessio Portello tra gli Under 23 e Lorenzo Ursella tra gli Juniores


LUNEDI' 15/03 - Si è corsa la sesta tappa della Tirreno-Adriatico 2021, con partenza da Castelraimondo e arrivo a Lido di Fermo dopo 169 chilometri. Giornata che ha premiato gli sforzi dei sei fuggitivi, con il gruppo che dopo le fatiche del giorno precedente sui muri si è risparmiato in vista della cronometro finale di martedì. Vittoria quindi del danese Mads Wurtz Schmidt dell'Israel Start-Up Nation davanti a Van Moer e Velasco, mentre la volata del gruppo è stata vinta da Tim Merlier. 26esimo posto per Davide Cimolai che ha tirato la volata al suo compagno Hoftstetter, Matteo Fabbro ha terminato in 34esima posizione mentre Alessandro De Marchi ha chiuso 95esimo.

© Foto di BettiniPhoto

MARTEDI' 16/03 - Settima ed ultima frazione della Tirreno-Adriatico con la classica cronometro di San Benedetto del Tronto. Seconda affermazione in questa Corsa dei due mari per Wout Van Aert, che si è imposto davanti al campione europeo di specialità Stefan Kung e al campione del mondo Filippo Ganna. 45esimo posto per Alessandro De Marchi dell'Israel-Start Up Nation, 55esimo per Matteo Fabbro della BORA-Hansgrohe e 140esimo per Davide Cimolai. In classifica generale netta vittoria per lo sloveno dell'UAE Team Emirates Tadej Pogacar che ha regolato ad oltre un minuto il campione belga Wout Van Aert e a quasi quattro minuti lo spagnolo Mikel Landa. Uno straordinario Matteo Fabbro, invece, ha conquistato la quinta posizione, confermando così il suo percorso di crescita nelle gare a tappe e dimostrando di giocarsela con i migliori. Buono anche il 17esimo posto per Alessandro De Marchi, mentre il compagno di squadra Davide Cimolai ha terminato in 125esima posizione.

SABATO 20/03 - La prima Classica monumento del 2021, la più lunga, ben 299 chilometri dal Castello Sforzesco di Milano a Via Roma in centro a Sanremo. La 112esima edizione della Milano-Sanremo è stata una gara molto veloce con il gruppo che fin dalle prime battute non ha lasciato molto spazio agli 8 fuggitivi di giornata, facendo registrare una media superiore ai 45 km/h nelle 6 ore e mezza di gara. Alla fine a spuntarla a sopresa è stato il belga della Trek Segafredo Jasper Stuyven, che con un attacco ai piedi della discesa del Poggio assieme a Soren Kragh Andersen ha anticipato tutti i favoriti, andando ad alzare le braccia al cielo sotto lo striscione del traguardo. Secondo posto per Caleb Ewan davanti a Van Aert, Sagan e Van der Poel. Buon 43esimo posto per il nostro Davide Cimolai, giunto in un gruppetto a 30 secondi dal vincitore, mentre il compagno di squadra dell'Israel-Start Up Nation Alessandro De Marchi ha chiuso in 82esima posizione. Infine il giovane Nicola Venchiarutti dell'Androni Giocattoli-Sidermec ha terminato la sua prova al 122esimo posto.

© Foto di BettiniPhoto

DOMENICA 21/03 - A Sesto Fiorentino il velocista delle Trek Segafredo Matteo Moschetti ha fatto sua la prima edizione del Per Sempre Alfredo, anticipando allo sprint Aristi e Zambelli. Buon 49esimo per il nostro giovane Nicolò Buratti, in gara con la maglia azzurra della Nazionale Italiana, mentre Stefano Di Benedetto e Eric Paties Montagner della Work Service Marchiol Vega hanno terminato rispettivamente in 57esima e 105esima posizione.

A Cittiglio, in provincia di Varese, è andato in scena il 46esimo Trofeo Alfredo Binda - Comune di Cittiglio, gara World Tour femminile che ha visto trionfare in solitaria la campionessa italiana Elisa Longo Borghini dopo uno splendido assolo di 26 chilometri. Ad oltre un minuto e mezzo di ritardo dall'atleta della Trek Segafredo hanno completato il podio di giornata Vos e Ludwig, mentre la nostra Elena Cecchini della SD Worx ha terminato in 20esima posizione nel gruppo principale. Non hanno terminato la propria gara, invece, le tre ragazze della Servetto-Makhymo-Beltrami TSA Sara Casasola, al debutto stagionale su strada, Elis Simeoni e Asia Zontone.

Nella mattina, invece, si è corso l'ottavo Piccolo Trofeo Alfredo Binda, gara internazionale valida per le Donne Juniores. Affermazione per la tre volte campionessa nazionale finlandese Anniina Ahtosalo davanti alla svizzera Ruetschi e alla francese Rayer. Ottimo 28esimo posto per la nostra giovane Alice Papo in gara con la maglia dell'U.C. Conscio Pedale del Sile, mentre le altre due compagne di squadra Eleonora Bassi ed Elisa Viezzi hanno terminato rispettivamente in 53esima e 67esima posizione. Ritiro, invece, per Romina Costantini.

© Foto di FS Foto

Grande giornata di ciclismo a Silvella di Cordignano, in provincia di Treviso, dove si sono sfidati Juniores e Under 23.

Proprio nel 1° GP Primavera riservato agli Elite e Under 23 affermazione in volata per il giovane colombiano della Colpack Nicolas Gomez, capace di battere la coppia della Zalf Euromobil Desiree Fior composta da Elia Menegale e dal nostro bravissimo Alessio Portello, che ha conquistato così il primo podio stagionale. Segnaliamo anche il 46esimo posto di Filippo D'Aiuto del Pedale Scaligero e il 57esimo di Manlio Moro della Zalf Euromobil Desiree Fior. Ritiri invece per Mattia Del Fiol, Riccado Marcheselli, Davide Busato, Christian Danilo Pase, vittima di una caduta, e Nicolò Di Bernardo.

© Foto di Bicicailotto

Nella prova riservata agli Juniores, il 62° Circuito delle Conche, grande festa per la Borgo Molino Rinascita Ormelle, capace di fare suoi tutti e tre i posti sul podio. Infatti, con un'azione da finisseur il giovane veneto Alessandro Pinarello è riuscito ad anticipare la volata del gruppo, che ha visto ai primi due posti i compagni di squadra Alberto Bruttomesso e il bujese Lorenzo Ursella. Buon 23esimo posto per Diego Barriviera della S.C. Fontanafredda, mentre Matteo Milan del Danieli 1914 Cycling Team ha chiuso in 26esima posizione. Ricordiamo anche il 31esimo posto di Thomas Casasola, il 36esimo di Cristian Calligaro, il 56esimo di Alessandro Malisan, il 59esimo di Livio Varutti, tutti del Danieli 1914 Cycling Team, il 72esimo di Alex Mattaloni, l'83esimo di Fabio Pagnucco e il 90esimo di Jacopo Cia. Non hanno portato a termina la loro prova, invece, Marco Di Bernardo, protagonista però di una bella fuga assieme al compagno di squadra Bettarello, Alessio Menghini, Gioele Marzano, Gabriel Musizza, Francesco Zampa, Valentino Sari e Mattia Berlasso.

Si è corso al bike park di Gattaceca su un percorso divertente ma molto tecnico e difficile la prima prova dell'XCO Lazio Cup, il Trofeo Città di Mentana, a cui a preso parte il Jam's Bike Team Buja.

Tra gli Juniores buoni il 17esimo posto di Cristiano Di Gaspero, rimasto vittima di crampi, e il 19esimo di Assi Della Mea, negli Allievi primo anno 14esimo posto conquistato da Leonardo Ursella, mentre Alice Sabatino ha terminato in decima posizione tra le Donne Allieve 1° anno.

Negli Esordienti del secondo anno altra splendida vittoria del campione italiano XCO Ettore Fabbro, che non si ferma più conquistando così la quarta vittoria consecutiva. Negli Esordienti del primo anno ottimo, infine, decimo posto ottenuto da Jacopo Sabatino, mentre tra le Donne Esordienti 2° anno la nostra giovane Ilaria Tambosco è salita sul terzo gradino del podio di giornata con la compagna di squadra Sabrina Rizzi che ha concluso in sesta posizione.

 
47 visualizzazioni

Post recenti

Mostra tutti

Comentarios


© foto di 

bottom of page