top of page

Stefano Viezzi conquista la Coppa del Mondo Ciclocross

Filippo Grigolini si conferma campione italiano tra gli Allievi 2° anno, medaglie anche per Bagnariol, Cafueri, Borile, Anzisi e Deotto

LA COPERTINA

Stefano Viezzi a braccia alzate sull'arrivo di Hoogerheide (© TFoto)
Il podio di Hoogerheide (© TFoto)

19 anni dopo, la Coppa del Mondo Ciclocross torna in Italia ed è grazie a Stefano Viezzi! Dopo aver perso la leadership settimana scorsa a Benidorm, nell'ultima prova del circuito a Hoogerheide, in Olanda, il corridore friulano della DP66 ha fin da subito imposto un ritmo insostenibile per tutti gli avversari, compreso il leader francese Sparfel. Al termine dei sei giri previsti, il neo campione italiano ha alzato le braccia al cielo con una ventina di secondi di vantaggio, conquistando non solo la sua terza prova di Coppa del Mondo sulle sue disputate, ma anche la vittoria della classifica generale in virtù del quarto posto del francese (150 punti contro i 145 del transalpino).

Stefano Viezzi sventola la bandiera friulana all'arrivo

Una gioia immensa per il 17enne di Majano, per il ct Daniele Pontoni e per tutta la nazionale azzurra! Queste le parole di Daniele: "Bravo Stefano, che ha interpretato la gara nel miglior modo possibile, dimostrando il carattere del grande campione. Riesce a conquistare questa Coppa che da tanti anni mancava all'Italia con tre vittorie su sei prove, un secondo, un quarto e un sesto posto di contorno. Penso che la maglia di leader sia più che meritata! Il successo finale è dedicato a lui, a tutto il gruppo che ha permesso questi risultati, allo staff, alla dirigenza federale che ci ha messo nelle migliori condizioni e, permettetemi, anche ad Enzo Cainero, di cui oggi ricorre il primo anno dalla sua scomparsa e che ha significato molto per il ciclismo friulano.” Buono anche il 17esimo posto di Ettore Fabbro nella stessa prova. Tra le Donne Elite, invece, Sara Casasola è stata costretta al ritiro per problemi respiratori legati all'influenza, mentre tra le Donne Juniores Ilaria Tambosco è arrivata 26esima.

CICLOCROSS

Filippo Grigolini si conferma campione italiano tra gli Allievi 2° anno (© Alessandro Billiani)

Il 27 e il 28 gennaio a Castelletto di Serravalle, in provincia di Bologna, si sono svolti i Campionati Italiani Giovanili Ciclocross. La prima giornata è stata dedicata alla prova del Team Relay. Quarto posto ai piedi del podio per la Jam's Bike Team Buja composta da Enrico Balliana, Rebecca Anzisi, Gabriele Molinari e Filippo Grigolini, sesto per il Bandiziol Cycling Team di Massimo Bagnariol, Pietro Bandiziol, Rachele Cafueri e Matteo Bulfon, settimo per la DP66 formata da Nicola Cerame, Alessio Borile, Carlotta Petris e Gregorio Acquaviva, 11mo per il team B della Jam's formato da Erik Cargnelutti, Azzurra Rizzi, Lorenzo Maschio e Samuele Mania e 15mo per la squadra B del Bandiziol di Lorenzo Scian, Nicolas Troncone, Emma Deotto e Nicole Canzian.

Il bronzo di Massimo Bagnariol (© Alessandro Billiani)

La domenica, invece, è stata dedicata interamente alle prove individuali. Tra gli Allievi del 2° anno il nostro Filippo Grigolini ha confermato il titolo conquistato l'anno scorso battendo Pietro Deon e il compagno di squadra Enrico Balliana e andando così a reindossare la maglia tricolore, rendendo felice tutta la Jam's Bike. 14esimo posto per Samuele Mania, 46esimo per Nicholas Murro e 58esimo per Thomas Bolzan. Tra quelli del primo anno, invece, Massimo Bagnariol del Bandiziol Cycling Team a conquistato la medaglia di bronzo alle spalle di Tommaso Cingolani e Dell'Olio, 14mo Federico Ros, 15mo Lorenzo Scian, 16mo Matteo Bulfon, 24mo Riccardo Zamero, 26mo Giacomo Moni Bidin, 40mo Lorenzo Maschio, 53mo Samuele Birri, 54mo Mattia Piani, 55mo Nicolas Troncone, 56mo Gioele Taboga, 67mo Krishna Zanello, 77mo Leonardo Prestento e 82mo Diego Schiavon.

L'argento di Rachele Cafueri (© Alessandro Billiani)

Per quanto riguarda la prova riservata alle Donne Allieve del secondo anno, è arrivata la quarta posizione ad un soffio dal podio per la nostra Carlotta Petris, la settima per Nicole Canzian, la decima per Annarita Calligaris, l'11esima per Julia Magdalena Mitan e la 18esima per Caterina Montagnese, mentre tra le Allieve del primo anno è arrivata la splendida medaglia d'argento di Rachele Cafueri del Bandiziol Cycling Team battuta solamente da Nicole Righetto, sesta piazza per Azzurra Rizzi e 17esima per Elena D'Agnese.

Il bronzo di Alessio Borile (© Alessandro Billiani)

Ancora una medaglia per i portacolori friulani, questa volta tra gli Esordienti 2° anno, con Alessio Borile della DP66 che è salito sul terzo gradino del podio alle spalle di Careri e Gualtieri, quarto Sebastiano D'Aiuto, quinto Pietro Bandiziol, nono Simone Gregori, 11mo Riccardo Tofful, 31mo Mattia Colautti, 37mo Dorian Cascio, 42mo Luca Montagner, 50mo Erik Cargnelutti, 55mo Claudio Di Santolo, 64mo Lorenzo Pippo, 65mo Giacomo Giordano, 86mo Alberto Todaro, 93mo Mauro Monaca e 102mo Cristiano Cristofoli.

Il bronzo di Rebecca Anzisi (© Alessandro Billiani)

Tra quelli classe 2011, invece, settimo Gabriele Molinari e ottavo Noah Oro, 22mo Mark Palamin, 31mo Tommaso Rossetto, 32mo Luca Tonelli, 38mo Riccardo Maier, 39mo Devis Kellner, 58mo Federico Ursella, 63mo Lorenzo Giacomini, 74mo Riccardo Pellizzer e 75mo Denis Galasso. Infine tra le Donne Esordienti 2° anno terza posizione per Rebecca Anzisi della Jam's dietro a Carretta e Sardi e tra quelle del primo medaglia d'argento per Emma Deotto del Bandiziol dietro a Irene Righetto con Giulia Bon ottava e Sofia Zol 28esima.

Il podio degli Uomini Open (© Alessandro Billiani)

La settimana precedente, invece, si è corsa la prova conclusiva del Trofeo Triveneto Ciclocross, ovvero il Ciclocross del Meschio a Ponte della Muda. Tra gli Uomini Open seconda posizione per Daniele Braidot alle spalle del compagno di squadra e campione italiano Filippo Fontana, sesto Tommaso Cafueri, settimo Marco Ponta, ottavo Rudy Molinari, nono Rafael Visinelli e 12mo Riccardo Quaia. Tra gli Juniores secondo Alessio Paludgnach, quarto Leonardo Ursella, nono Samuele Emmi e decimo Daniele Degano, tra le Donne Junior trionfo di Nadia Casasola con Gaia Cos quarta.

Il podio delle Donne Allieve (© Alessandro Billiani)

Tra gli Allievi 2° anno non si ferma più il campione italiano Filippo Grigolini che ha battuto Dispensa e Leoni, sesto Samuele Mania, settimo Luca Battistutta, 16mo Thomas Bolzan e 17mo Matteo De Cristofaro, tra quelli del primo anno vittoria di Marzinotto su Preto e Matteo Bulfon, sesto Giacomo Moni Bidin, settimo Mattia Piani, ottavo Federico Ros, 12mo Samuele Sist, 15mo Lorenzo Maschio, 16mo Krishna Zanello e 22mo Diego Schiavon. Tra le Donne Allieve successo di Carlotta Petris con Nicole Canzian terza, Julia Magdalena Mitan quarta, Azzurra Rizzi quinta, Annarita Calligaris settima, Caterina Montagnese nona e Elena D'Agnese decima.

Il podio degli Esordienti 2° anno (© Alessandro Billiani)

Tra gli Esordienti 2° anno è trionfo friulano con Riccardo Tofful che ha anticipato Sebastiano D'Aiuto e Alessio Borile, sesto Simone Gregori, nono Luca Montagner, 14mo Dorian Cascio, 16mo Mattia Colautti, 18mo Giacomo Giordano, 19mo Erik Cargnelutti, 20mo Lorenzo Pippo, 21mo Alberto Todaro, 22mo Claudio Di Santolo, 23mo Riccardo Nadin e 27mo Mauro Monaca. Tra quelli classe 2011 quinto Gabriele Molinari, nono Mark Palamin, decimo Tommaso Rossetto, 13mo Riccardo Maier, 16mo Leonardo Giacomini, 19mo Federico Ursella, 20mo Riccardo Pelllizzer, 23mo Nicola Zilio, 26mo Devis Kellner, 31mo Nicola Cinausero, 33mo Enrico Gobbato e 34mo Denis Galasso. Infine tra le Donne Esordienti 2° anno seconda Alice Viezzi, terza Anna Momesso e sesta Rebecca Anzisi, tra quelle del primo anno seconda Emma Deotto e quinta Giulia Bon.

I vincitori del Trofeo Triveneto (© Alessandro Billiani)

Per quanto riguarda le classifiche finali, ricordiamo la vittoria di Nadia Casasola tra le Donne Juniores con 244 punti, il terzo posto di Alessio Paludgnach tra gli Junior (138 punti), il terzo di Filippo Grigolini tra gli Allievi 2° anno, la vittoria di Annarita Calligaris tra le Allieve davanti a Righetto e Mitan, il trionfo tra gli Esordienti di Sebastiano D'Aiuto su Tofful e Gregori e quello di Anna Momesso davanti a Rebecca Anzisi tra le Esordienti.

STRADA

Davide Cimolai quarto e sesto nelle prime due gare in stagione

Primo impegno stagionale in Australia al Tour Down Under per Manlio Moro con il Movistar Team e per Nicolò Buratti con la Bahrain - Victorious, entrambi al servizio dei compagni di squadra. Miglior risultato per Moro il 22esimo posto nella terza frazione e per Buratti il 100esimo posto in quella conclusiva.

Debutto in questo 2024 per diversi corridori anche nelle classiche spagnole che hanno dato il via alla stagione europea. Prime esperienze tra i professionisti per Matteo Milan della Lidl - Trek Future Racing, culminate con il 69esimo posto alla Ruta de la Ceramica, mentre è apparso subito in grande condizione Davide Cimolai, che con la nuova maglia della Movistar, ha conquistato prima il quarto posto nella Classica Comunitat Valenciana e poi il sesto nel Trofeo Ses Salines-Felanitx. Esordio anche per Iris Monticolo con la Top Gilrs Fassa Bortolo.

61 visualizzazioni

© foto di 

bottom of page