top of page

Luca Braidot assoluto dominatore della 4 Stage MTB Lanzarote

Trionfo per Luca Braidot in Spagna, mentre Toneatti, Casasola e Olivo sono stati impegnati ai Campionati mondiali di ciclocross


SABATO 25/01 - E' cominciata sabato 25 gennaio la manifestazione dedicata alle ruote grasse nell'isola spagnola di Lanzarote, chiamata 4 Stage MTB Lanzarote. Nella prima tappa di 42km con un dislivello di 600 metri, il nostro Luca Braidot, all'esordio stagionale in mountain bike, ha concluso al terzo posto ad un solo secondo dal vincitore Wawak. Il fratello Daniele Braidot, invece, ha chiuso con una buona decima posizione.


DOMENICA 26/01 - E' iniziata la Vuelta a San Juan in Argentina, dove hanno preso il via i nostri Matteo Fabbro (BORA-Hansgrohe) e Jonathan Milan (Italia). Nella prima tappa, che ha visto imporsi Rudy Barbier in volata, Fabbro è giunto 45esimo mentre Milan 87esimo.

© Foto di Bram Van Lent

Sempre domenica 26 si è svolta l'ultima tappa di Coppa del mondo di ciclocross a Hoogerheide (Olanda), dove i nostri due ciclisti convocati in nazionale da Fausto Scotti hanno corso ottimamente ottenendo due buoni piazzamenti. In particolare, Bryan Olivo ha concluso in 13esima posizione tra gli Juniores ad una trentina di secondi dal vincitore Dario Lillo, mentre Sara Casasola si è classificata 23esima nella gara Elite vinta da Lucinda Brand, ma chiudendo all'ottavo posto nella speciale classifica delle Donne Under 23.

© Foto di EGO-Promotion

Si è corsa anche la seconda tappa del 4 Stage MTB Lanzarote (60km con circa 1.000 metri di dislivello), la quale ha visto festeggiare il nostro Luca Braidot, alla prima vittoria stagionale, che ha vestito così anche la maglia di leader della classifica generale. Daniele Braidot, invece, a causa di una foratura negli ultimi chilometri ha chiuso in 14esima posizione.



LUNEDI' 27/01 - La seconda tappa della Vuelta a San Juan ha visto trionfare Fernando Gaviria, mentre i due friulani Matteo Fabbro e Jonathan Milan sono arrivati rispettivamente 67esimo e 138esimo.

© Foto di EGO-Promotion

Lunedì si è corsa anche la terza e penultima tappa del 4 Stage MTB Lanzarote, una cronoscalata di 21km con oltre 600 metri di dislivello, che è stata vinta sempre dal nostro Luca Braidot, il quale ha incrementato in tal modo il suo vantaggio nei confronti degli avversari nella classifica generale. Daniele Braidot, dopo due giorni abbastanza sfortunati, ha chiuso la prova con un bel settimo posto.


MARTEDI' 28/01 - Martedì si è corsa la terza tappa alla Vuelta a San Juan, una cronometro di 15km da Ullum a Punta Negra che ha visto trionfare Remco Evenepoel. Nonostante il forte vento ad imperversare sul percorso di gara, ottima prova del corridore della BORA-Hansgrohe Matteo Fabbro, che ha chiuso al nono posto ad 1 minuto e 41 secondi dal belga, mentre l'altro friulano Jonathan Milan in azione con la maglia azzurra ha terminato in 47esima posizione.

© Foto di EGO-Promotion

Si è conclusa nei migliori dei modi, nonostante fosse in programma la tappa più lunga (ben 81km e oltre 1600 metri di dislivello complessivo), la trasferta spagnola al 4 Stage MTB Lanzarote dei fratelli Braidot, con la terza vittoria di tappa in 4 giorni e il trionfo in classifica generale di Luca Braidot e l'ottavo posto, invece, per Daniele Braidot, capace comunque di chiudere al nono posto la classifica generale.


MERCOLEDI' 29/01 - Si è corsa la quarta tappa della Vuelta a San Juan da San José de Jachal a Villa San Agustin, vinta da Fernando Gaviria. Jonathan Milan ha conquistato un bel 16esimo posto mentre il nostro Matteo Fabbro ha chiuso al 48esimo nella pancia del gruppo.


GIOVEDI' 30/01 - Debutto stagionale per Alessandro Pessot con la nuova maglia della Bardiani-CSF-Faizanè al Trofeo Felanitx, Ses Salines, Campos, Porreres sull'isola di Mallorca, dove ha chiuso in 98esima posizione.

VENERDI' 31/01 - Dopo il giorno di riposo, la Vuelta a San Juan è ripartita con la quinta frazione lunga 170km che prevedeva l'arrivo posto in cima all'Alto Colorado a 2624 metri di altitudine. Una tappa che si è rilevata molto dura, anche a causa del forte vento e dei ventagli che si sono creati in gruppo. All'arrivo ha alzato le braccia al cielo Miguel Florez, mentre Matteo Fabbro è giunto 20esimo, purtroppo fermato dai crampi nell'ultima ascesa, e Jonathan Milan 133esimo.


SABATO 01/02 - Nella sesta tappa della Vuelta a San Juan, che ha visto trionfare Zdenek Stybar all'Autodromo El Villicum, Matteo Fabbro ha chiuso al 40esimo posto e Jonathan Milan in 123esima posizione.

© Foto di Tornanti.cc

Sabato 1 febbraio sono anche iniziati a Dübendorf (Svizzera) i Campionati mondiali di ciclocross. Nella gara riservata agli uomini Under 23, vinta dall'olandese Ryan Kamp, il nostro Davide Toneatti ha corso una bellissima prova, accumulando ottima esperienza internazionale e chiudendo al 35esimo posto, dopo essere partito però dalle retrovie. Il giovane bujese ha detto nel post gara: "Ho portato a casa un po' di esperienza ma speravo in qualcosa di meglio perchè l'avevo preparata molto bene assieme al mio preparatore Alan Olivo e a Daniele Pontoni. Però in gare del genere bisogna anche essere fortunati ad avere la giornata giusta, e oggi purtroppo per me non lo è stata."


DOMENICA 02/02 - Si è conclusa dopo sette giorni di gara la Vuelta a San Juan con la terza vittoria di Fernando Gaviria. I nostri due atleti, ovvero Jonathan Milan e Matteo Fabbro, hanno chiuso l'ultima frazione rispettivamente al 16esimo e all'84esimo posto. In classifica generale il corridore della BORA-Hansgrohe si è posizionato al 14esimo posto a quattro minuti esatti dal vincitore Remco Evenepoel, mentre il giovane talento di Buja ha chiuso al 106esimo posto.

In Spagna, invece, si sono chiusi i quattro giorni della Challenge Mallorca con il Trofeo Playa de Palma - Palma, in cui si è imposto il lombardo Matteo Moschetti. L'unico friulano al via era Alessandro Pessot della Bardiani-CSF-Faizanè, che ha tagliato il traguardo al 108esimo posto.

Seconda ed ultima giornata dei Campionati mondiali di ciclocross a Dübendorf (Svizzera) che ha visto gareggiare due nostri atleti friulani. Tra gli Juniores, in una gara resa molto dura dal fango e dalla pioggia, Bryan Olivo, pur partendo dalle retrovie, ha chiuso al 29esimo posto disputando una buona gara e portando a casa preziosa esperienza internazionale. A fine gara il corridore di Cimpello alla sua prima rassegna iridata ha dichiarato: "Oggi non è stata la mia giornata migliore però sono contento lo stesso di essere qua perchè fare un mondiale non è da tutti. Spero sempre di migliorare e di prendere esempio dai mostri sacri come i belgi!".

© Foto di Tornanti.cc

Tra le donne Under 23, invece, la nostra Sara Casasola è stata autrice di una gara incredibile e, dopo una corsa tutta in rimonta su un tracciato durissimo, conclude all'ottavo posto alle spalle di Francesca Baroni. Nell'intervista post gara ha dichiarato: "La gara è stata davvero molto dura, il percorso sembrava facile e piatto però con il fango si è rivelata una gara molto dura. Purtroppo non sono riuscita a partire benissimo, poi ho recuperato qualche posizione ma sono comunque molto contenta. Vorrei ringraziare la Nazionale e tutto lo staff che ci ha seguiti e tifati in questi giorni e infine anche la DP66 che ci supporta sempre."

 
32 visualizzazioni

Post recenti

Mostra tutti

© foto di 

bottom of page