top of page

Secondo posto per De Marchi ai Campionati italiani a cronometro

De Marchi protagonista ai campionati italiani, mentre poker di vittorie nel weekend con Moro, Portello, Di Bernardo e Padovan. In MTB sorpresa Toneatti in Svizzera e vittoria per Sara Casasola

MARTEDI' 18/08 - Si è corsa la 103esima edizione del Giro dell'Emilia, con partenza da Casalecchio di Reno e arrivo in cima al San Luca dopo 5 passaggi. Ad imporsi è stato il russo Aleksandr Vlasov che all'ultimo chilometro ha ripreso e staccato Joao Almeida. Il nostro Matteo Fabbro della BORA - Hansgrohe ha conquistato un ottimo 12esimo posto subito alle spalle del gruppo dei migliori. Non è riuscito a portare a termine i 200 chilometri previsti, invece, Emanuele Amadio della D'Amico UM Tools.

Ha preso il via da Laax nel Graubunden la Swiss Epic, gara a tappe di marathon MTB lunga 5 giorni che si corre a coppie. Nella prima tappa di 60 chilometri e circa 1300 metri di dislivello vittoria per la coppia della Scott-SRAM formata da Schurter e Forster. Il nostro Davide Toneatti in coppia con Simone Avondetto (entrambi Under 23) ha concluso la prova in 12esima posizione, difendendosi in salita e poi recuperando diverse posizioni in discesa.


MERCOLEDI' 19/08 - Seconda tappa della Swiss Epic da Laax ad Arosa lunga 75 km con 2600 metri di dislivello positivo. Trionfo per la coppia dei cechi Hynek e Stosek davanti a Schurter-Forster, mentre la coppia Trek-Pirelli 3 composta da Avondetto e Davide Toneatti ha chiuso in 17esima posizione.


GIOVEDI' 20/08 - Continua la Swiss Epic con la terza frazione da Arosa ad Arosa per un totale di 50 km e 1900 metri di dislivello. Sulla prima salita ha attaccato la coppia Trek-Pirelli 3 composta da Avondetto e il nostro Davide Toneatti, ritrovandosi al comando della gara. Al termine della prova hanno vinto Schurter e Forster ma i due giovani ragazzi del team Trek-Pirelli 3 hanno chiuso nella top-10 di giornata con un ottimo nono posto.


VENERDI' 21/08 - Hanno preso il via a Marostica i Campionati Italiani su strada con la prova a cronometro. Filippo Ganna ha bissato il successo dell'anno scorso fermando il cronometro a 45'00'' ad una media di 51,73 km/h. Al secondo posto troviamo il nostro Alessandro De Marchi che ha chiuso con 50 secondi di ritardo dal corridore del Team INEOS. Il Rosso di Buja è riuscito ad impensierire Ganna solo nel primo intermedio transitando ad 1 secondo ma nella seconda parte pianeggiante si è dovuto arrendere alla potenza del piemontese. Un De Marchi comunque soddisfatto a fine gara: "Sono arrivato qui nella migliore condizione fisica possibile. Purtroppo Filippo ha una marcia in più e non c'è stato nulla da fare, ma ci riproverò perchè mi piacerebbe arrivare a conquistare questo titolo".

Quarta tappa alla Swiss Epic da Arosa a Davos che prevedeva 74 km e 2700 metri di dislivello. Ancora una vittoria per la coppia della Scott-SRAM formata da Schurter e Forster, mentre Avondetto e Davide Toneatti hanno sfoderato le proprie armi e chiuso al settimo posto, posizione che ha permesso loro di entrare al decimo posto in classifica generale.


SABATO 22/08 - Si è conclusa la Swiss Epic con la quinta tappa con partenza e arrivo a Davos per un totale di 61km e oltre 2500 metri di dislivello. Quarta vittoria in 5 tappe per la coppia dello Scott-SRAM composta da Schurter e Forster, che hanno così portato a casa anche la classifica generale. Nono posto nell'ultima frazione per la coppia della Trek-Pirelli 3 formata da Avondetto e Davide Toneatti, "prestato" dal Team Rudy Project, nonostante l'atleta di Buja sia stato investito da un auto ad 1 km dalla conclusione (per fortuna senza riportare gravi danni). Questo risultato permette loro di chiudere in classifica generale al decimo posto, un traguardo sorprendente per due ragazzi under 23 alle prime esperienze in gare marathon.

Da Pordenone a Tramonti di Sopra è andata in scena la seconda edizione del Trofeo Emozione, corsa di oltre 120 km con 2100 metri di dislivello sparsi tra i GPM di Sella Chianzutan e Pradis. Gara molto dura che ha visto trionfare in solitaria Francesco Calì, autore di un attacco nell'ultimo chilometro con cui è riuscito a distanziare il corridore del Team Pedale Scaligero Verona Nicolò Buratti. Terzo posto per il pordenonese Christian Danilo Pase del Team Work Service Romagnano che ha vinto la volata del gruppo dei fuggitivi di giornata. Il Trofeo Emozione era valido come campionato regionale del Friuli Venezia Giulia, titolo che è stato conquistato da Bryan Olivo giunto in 18esima posizione. Per vedere i risultati, clicca qui.

Si è corso a Cepagatti in provincia di Pescara la 4° Corsa del Dottor Carlo, dove a trionfare al termine di una volata sontuosa è stato il nostro Manlio Moro della Borgo Molino Rinascita Ormelle. Vittoria che conferma l'ottimo stato di forma del pordenonese che ha già conquistato in pista il titolo di campione nazionale nell'inseguimento individuale e nell'Omnium. Queste le sue parole a fine gara: "E' stata una gara molto combattuta ma sentivo di stare bene e, grazie al lavoro dei miei compagni di squadra, ho potuto risparmiare delle energie preziose. Negli ultimi chilometri Stefano Cavalli mi ha tirato una volata perfetta ed è stata una emozione unica tornare ad alzare le braccia al cielo. Voglio dedicare questa vittoria ai miei genitori, ai miei compagni di squadra, allo staff e alla dirigenza. Siamo un gruppo bellissimo e i risultato lo stanno dimostrando."

Giornata dedicata al ciclismo femminile a Bovolone, dove nel pomeriggio nel Memorial Mario Rossignoli tra le Donne Esordienti, trionfo in volata per l'atleta del Pedale Sanvitese Laura Padovan, che è riuscita ad entrare in testa all'ultima curva e a concludere lo sprint in prima posizione.

Nel Memorial Paola Tescaroli tra le Donne Allieve, invece, la nostra Giorgia Serena, portacolori dell'Ass.ne Ciclistica Dilett. Valvasone, è giunta seconda alle spalle della Ciabocco nello sprint di gruppo. Gara caratterizzata da diversi tentativi di fuga, uno dei quali ha visto protagonista la friulana Romina Costantini.


DOMENICA 23/08 - Si sono corsi da Bassano del Grappa a Cittadella i Campionati Italiani su strada, 254km caratterizzati dagli 11 circuiti della salita della Rosina e il passaggio sul Muro della Tisa. Il nostro Alessandro De Marchi del CCC Team è sempre stato nel vivo della gar, attaccando sull'ultimo passaggio della Rosina e provando ad anticipare la volata con un attacco solitario a una decina di chilometri dall'arrivo. La gara si è decisa lo stesso allo sprint dove ha trionfato Giacomo Nizzolo davanti a Ballerini e Colbrelli, mentre il Rosso di Buja ha chiuso in settima posizione. Ricordiamo la 30esima posizione di Davide Cimolai, mentre si sono ritirati Nicola Venchiarutti e Alessandro Pessot.

Secondo giorno di gare in Friuli con il 79° Trofeo Bottecchia, che prevedeva l'arrivo in cima al Piancavallo. A vincere in solitaria è stato Andrea Montoli, mentre nella top-10 troviamo al sesto posto Nicolò Buratti del Team Pedale Scaligero Verona dopo il secondo posto ottenuto ieri al Trofeo Emozione sul traguardo di Tramonti di Sopra.

Grande giornata di ciclismo a Roncadelle di Ormelle con il 58° GP Rinascita organizzato dalla Borgo Molino Rinascita Ormelle. Tra gli Juniores vittoria di Alessio Portello nel , firmando il poker di vittorie e confermandosi il migliore velocista del momento. Al quarto posto troviamo il suo compagno di squadra Manlio Moro, che ha chiuso il trenino della formazione di casa perfetto nel pilotare il pordenonese classe 2002.

Tra gli Allievi, invece, doppietta della Borgo Molino Rinascita Ormelle grazie al trionfo in volata del friulano di Carpacco Marco Di Bernardo, riassaporando il gusto della vittoria dopo due anni. Ai piedi del podio troviamo al quarto posto Alessandro Visintin del Cycling Team Friuli seguito a ruota da Alessio Menghini del GCD Pedale Manzanese.


© Foto di Prijavim

Si è svolto in Slovenia l'XC Kocevje, gara UCI di cross country che ha visto sfidarsi diverse categorie. Tra gli Uomini Elite, vittoria di Sam Gaze davanti ai fratelli Luca e Daniele Braidot, entrambi beffati allo sprint. Da segnalare i ritiri di Giacomo Chiumenti e Gianluca Furlani.

Negli Under 19, Valentino Nadalutti del Jam's Bike Team Buja ha chiuso al 18esimo posto, mentre tra gli Under 17 buon nono posto per Cristiano Di Gaspero del Team Granzon, 17esima posizione per Simone Curidori dell'Acido Lattico Team e 22esimo posto per il compagno di squadra Matteo Breda.

Tra le Donne Under 19 quarto posto conquistato da Elisa Rumac, mentre tra le Under 17 ottimo secondo posto per Lucrezia Braida del Team Granzon e quinto posto per Lisa Canciani.

© Foto di Prijavim

Nella categoria Under 15, invece, vittoria dello sloveno Terpin davanti ai due atleti del Team Granzon Andrea Sdraulig e Alessio Paludgnach. Da segnalare anche il decimo posto ottenuto da Leonardo Azzini, il 13simo di Simone Leo, la 17esima posizione conquistata da Thomas Della Mea davanti al compagno di squadra del Jam's Bike Team Buja Leonardo Ursella, il 22esimo posto di Federico Fior e il 25esimo di Patrizio Battisacco.

© Foto di Prijavim

Tra le Donne Under 15, infine, terzo gradino del podio per l'atleta del Jam's Bike Team Buja Ilaria Tambosco davanti alla compagna di squadra Alice Sabatino, a Bianca Perusin del GCD Pedale Manzanese e a Sabrina Rizzi.



© Foto di Alessandro Billiani

A Collepietra in provincia di Bolzano è andato in scena il Kardaun Trophy, dove tra le Donne Open ha vinto in solitaria l'atleta di Majano Sara Casasola del Team Servetto-Piumate-Beltrami TSA, dominando la prova su un terreno fangoso e molto viscido.

Tra gli Uomini Open, invece, 13esimo posto per Manuel Casasola del Team Velociraptors e tra le Donne Juniores nono posto per Margherita Vello, portacolori del MTB Team Gaerne.

Nelle categorie giovanili, tra gli Esordienti del 2° anno buon nono posto per Stefano Viezzi mentre tra quelli del 1° anno Ettore Fabbro ha conquistato la 13esima posizione. Infine, da segnalare il 17esimo posto ottenuto da Nadia Casasola della Libertas Ceresetto Pratic tra le Donne Esordienti 1° anno.

 
33 visualizzazioni

Post recenti

Mostra tutti

Commentaires


© foto di 

bottom of page