top of page

Olivo, Menghini e Skerl regalano tre vittorie in due giorni

Olivo fa sua la 100° Coppa San Geo, sprint vincenti di Menghini alla Firenze-Empoli e di Skerl a Misano. Luca Braidot secondo ad Abu Dhabi

LA COPERTINA

L'urlo di Bryan Olivo sul traguardo della Coppa San Geo (©Photobicicailotto)
Alessio Menghini vincente a Empoli (©Photors.it)

In un sabato funestato dal maltempo che ha dato il via alla stagione su strada degli Elite e Under 23, sono arrivate due splendide vittorie da parte di due giovani ragazzi friulani. La prima è stata firmata da Alessio Menghini che, nella 37esima edizione della Firenze-Empoli, non ha lasciato scampo ai suoi avversari conducendo una volata perfetta che gli ha permesso di levare le braccia al cielo all'esordio in maglia giallo-verde della General Store Essegibi F.lli Curria. Battuti sulla linea d'arrivo Matteo Baseggio e Tommaso Dati.

Olivo sul podio della Coppa San Geo (©Photobicicailotto)

Pochi minuti dopo, a Ponta San Marco in provincia di Brescia, sotto il diluvio universale ha prevalso lo sprint vincente di Bryan Olivo del Cycling Team Friuli Victorious, capace di far sua la prestigiosa 100esima edizione della Coppa San Geo. Gara che si è risolta in una volata tra i 7 attaccanti di giornata, tra cui c'erano anche i due friulani della General Store Giovanni Bortoluzzi e Filippo D'Aiuto, tra i più attivi ad ogni passaggio sulla salita del Cisano, che però non sono riusciti a fare la differenza rispetto agli avversari. Nello sprint finale il pordenonese di Cimpello ha avuto la meglio per pochi centimetri su Davide Donati e Giovanni Bortoluzzi, mentre D'Aiuto è arrivato sesto.

La doppietta CTF Skerl ed Erzen a Misano (©Photors.it)

Si dice "non c'è due senza tre", e così è stato. Domenica 25 febbraio, infatti, si è corso il GP Misano che ha visto ancora una volta trionfare il CTF Victorious con lo sprint perfetto di Daniel Skerl, aiutato alla perfezione dal treno bianconero, come dimostra la seconda posizione di Zak Erzen e la quinta di Thomas Capra. Ricordiamo anche l'ottavo posto di Marco Di Bernardo dell'U.C. Trevigiani nel GP La Torre, gara dominata dal suo team che ha piazzato Guzzo e Zurlo davanti a tutti.

STRADA

Manlio Moro in fuga alla Omloop Het Nieuwsblad

Continua l'ottimo inizio di stagione per Davide Cimolai che nella Clasica de Almeria ha conquistato il 14esimo posto in volata nonostante una caduta negli ultimi 40 chilometri. Stagione delle classiche che si è aperta come ogni anno con la Omloop Het Nieuwsblad dove Manlio Moro si è subito reso protagonista centrando la fuga di giornata mentre Jonathan Milan ha fatto parte per parecchi chilometri del gruppetto degli uomini più importanti, per poi concludere la sua prova al 70esimo posto. Buono anche l'esordio stagionale della nostra Elena Cecchini che nella Setmana Ciclista Volta Femenina ha conquistato la nona posizione nella prima tappa e la sesta nell'ultima, così come è stato più che incoragginate il debutto in maglia del Team Polti Kometa per Matteo Fabbro, capace di concludere entrambe le due tappe più impegnative all'ottavo posto e conquistare così la decima posizione in classifica generale nell'O Gran Camiño.

MTB

Luca Braidot secondo nello Short Track di Abu Dhabi

Ha preso il via la stagione internazionale delle ruote grasse con la prima edizione della Hero Abu Dhabi Hudayriyat Island, evento di classe C1 svoltosi negli Emirati Arabi Uniti. Venerdì 9 febbraio si è svolta la prova di Short Track dove il campione italiano della specialità Luca Braidot ha conquistato la seconda posizione alle spalle del solo Thomas Litscher, facendo subito vedere la maglia tricolore del Santacruz Rockshox Pro Team. Nella gara cross country di domenica, invece, è stato il gemello Daniele Braidot il migliore degli atleti friulani al via, concludendo la sua gara al nono posto, mentre Nadir Colledani ha chiuso in 14esima posizione.

Trasferta in Croazia per il FederclubTrieste-Tecnoedile impegnato nella seconda prova della MTB Zimske Lige, ovvero il l'XC Novigrad. Bel trionfo di Andrea Sdraulig tra gli Juniores davanti a Sandic e Dolinsek, mentre ha festeggiato anche Gabriele Gaio tra gli Allievi.

CICLOCROSS

L'iridato Stefano Viezzi terzo ad Oostmalle (©TFoto)

A Oostmalle, in Belgio, si è conclusa la stagione ciclocross con l'Internationale Sluitingprijs Oostmalle, gara a cui ha preso parte il campione del mondo juniores Stefano Viezzi. Il ragazzo di Majano ha così potuto sfoggiare la nuovissima maglia iridata firmata dalla DP66 nell'ultima gara della stagione, che ha chiuso sul podio al terzo posto alle spalle del campione nazionale belga Arthur Van den Boer e del connazionale Tibo Vancompernolle.

36 visualizzazioni

Comments


© foto di 

bottom of page