top of page

Uno strepitoso Jonathan Milan fa sognare al Mondiale su pista

Jonathan Milan brilla al mondiale su pista a Berlino, dove conquista un bronzo con il quartetto e un quarto posto nell'inseguimento individuale

© Foto di SWpix

MERCOLEDI' 26/02 - Hanno preso il via i Campionati mondiali su pista a Berlino, importante appuntamento anche in vista delle prossime Olimpiadi. Nella semifinale dell'inseguimento a squadre maschile, il ct Marco Villa ha schierato il giovane talento di Buja Jonathan Milan a fianco di Filippo Ganna, Simone Consonni e Francesco Lamon. Con una prova magnifica il quartetto ha concluso i 4 chilometri in 3'46''513, un tempo di tre secondi più basso rispetto al precedente record italiano. Nonostante questo straordinario risultato, l'Italia è stata battuta dalla favorita Danimarca (che ha fatto segnare il nuovo record del mondo) e si è così qualificata per la finale per il bronzo contro l'Australia.


GIOVEDI' 27/02 - Seconda giornata ai Campionati mondiali su pista a Berlino, giorno dedicato tra le altre corse alle finali dell'inseguimento a squadre maschile. Il quartetto azzurro, composto da Filippo Ganna, Francesco Lamon, Simone Consonni e il friulano Jonathan Milan e guidato da Marco Villa, ha battuto nettamente nella finale per il terzo/quarto posto l'Australia, chiudendo la prova in 3'47''511, e conquistando così un bellissimo bronzo, alle spalle di Danimarca (che in finale ha registrato un nuovo record mondiale) e Nuova Zelanda.

E' iniziata la Cyprus Sunshine Epic, famosa corsa a tappe di mountain bike che per la prima volta prevede la partecipazione dei corridori in coppie. Al via troviamo il duo formato dai fratelli Braidot e Nadir Colledani, che correrà assieme a Gioele Bertolini. Nella prima tappa, un prologo lungo 19,5 chilometri, i friulani Daniele Braidot e Luca Braidot hanno chiuso in quarta posizione a 48 secondi dalla coppia Hatherly-Andreassen, mentre Nadir Colledani e Gioele Bertolini sono arrivati 11esimi.


© Foto di SWPix

VENERDI' 28/02 - Continuano i Campionati mondiali su pista a Berlino con la terza giornata, che ha visto disputarsi le fasi eliminatorie e le finali dell'inseguimento individuale maschile. Nelle qualifiche il bujese Jonathan Milan ha fatto segnare un tempo incredibile, percorrendo i quattro chilometri in 4'08''094, migliorando il proprio record di quasi sette secondi. Questo risultato gli ha permesso di chiudere al quarto posto e classificarsi per la finale per il bronzo contro il francese Ermenault. Nella finale, dopo essere partito molto forte, il giovane friulano è stato rimontato dal transalpino e ha concluso la prova in 4'13''167, riuscendo comunque a conquistare una straordinaria quarta posizione. Un risultato incredibile per il 19enne di Buja al debutto in un mondiale su pista, che già giovedì aveva conquistato il bronzo nell'inseguimento a squadre assieme a Ganna, Lamon e Consonni., e nel post gara ha commentato: “Il mio obiettivo era scendere sotto i 4’10, arrivare alla sfida per il bronzo è stata una bella e inattesa opportunità. Ho provato a vincere una medaglia, ma va bene così. Questo per me è un punto di partenza, una grande esperienza che sarà difficile dimenticare”.

Seconda tappa alla Cyprus Sunshine Epic, lunga 60 chilometri con oltre 1500 metri di dislivello. La coppia formata da Luca Braidot e Daniele Braidot ha concluso al quinto posto a circa 5 minuti dai vincitori Cink-Wawak, salendo in classifica generale proprio in quinta posizione. La coppia formata dal nostro Nadir Colledani e Gioele Bertolini, invece, è stata costretta al ritiro dopo che il friulano ha accusato un problema allo stomaco.

© Foto di Mario Stiehl

SABATO 29/02 - E' iniziata la stagione delle classiche del Nord sia per gli uomini sia per le donne con la Omloop Het Nieuwsblad-vrouwen elite. La gara, resa molto dura per via del vento e della pioggia, ha visto trionfare in solitaria Annemiek Van Vleuten, mentre la friulana Elena Cecchini, al debutto stagionale con la maglia della Canyon SRAM Racing, ha concluso la classica all'11esimo posto nel secondo gruppetto alle spalle della campionessa del mondo.

Continua la Cyprus Sunshine Epic con la terza tappa, una point-to-point di 63 chilometri con oltre 1500 metri di dislivello, vinta dalla coppia Andreassen-Hatherly. Il duo formato da Luca Braidot e Daniele Braidot, invece, ha chiuso la prova all'ottavo posto, scivolando in settima posizione nella classifica generale.


DOMENICA 01/03 - Si è corso a Civitanova Marche l'8° Gran Premio dell'Industria - 3° Memorial Lattanzi, vinto da Enrico Zanoncello. Tra i 124 atleti al via, il Team Gaiaplast Bibanese ha schierato due friulani, Matteo Rosalen e Nicolò Di Bernardo.

Si è corsa la quarta e ultima tappa della Cyprus Sunshine Epic, una prova cross country circa 30 chilometri. La coppia formata dai gemelli Luca e Daniele Braidot ha chiuso la frazione al sesto posto dai vincitori Vogel e Blevins, conquistando così il quarto posto in classifica generale a circa un quarto d'ora da Cink e Wawak.

 
37 visualizzazioni

Post recenti

Mostra tutti

Comments


© foto di 

bottom of page