top of page

Orgoglio Ciclismo Friulano, una realtà made in FVG per gli Juniores

Su proposta del Comitato Regionale, le società di categoria si sono riunite nel coordinamento "FVG per gli Juniores" per organizzare 4 gare


Dopo un 2020 falcidiato dalla pandemia che ha causato la cancellazione di buona parte del calendario nazionale delle gare riservate agli Juniores, il 2021 non è partito con il piede migliore, condizionato dall'incertezza della situazione sanitaria. Molte gare di inizio stagione, infatti, sono state posticipate se non addirittura cancellate, mettendo ancora una volta in difficoltà atleti, società e comitati regionali.

Mentre la Federazione nazionale del neo presidente eletto Cordiano Dagnoni non ha attivato alcuna misura per trovare delle soluzioni, mettendo mano ai regolamenti con delle deroghe speciali, il Comitato Regionale del Friuli Venezia Giulia e le società di categoria non sono rimaste con le braccia conserte e hanno deciso di agire concretamente. Ha preso vita così, sotto l’egida del Comitato Regionale e della Struttura Tecnica, un coordinamento denominato “FVG per gli juniores”, che avrà come punto focale il cosiddetto Orgoglio Ciclismo Friulano.


Obiettivi del coordinamento “FVG per gli juniores”

Orgoglio Ciclismo Friulano è l’inedita iniziativa che contraddistinguerà tutte le gare che si terranno in Friuli Venezia Giulia promosse dal Coordinamento appena creato "FVG per gli juniores", con lo scopo principale di consentire ai giovani ciclisti di svolgere gare e allenarsi condividendo personale, attrezzature e risorse per superare tutte le criticità del periodo.

Più concretamente, quindi, l'intento sarà quello di organizzare 4 gare che permettano agli atleti regionali di confrontarsi e fare attività nella prima parte della stagione, dato che al momento i team regionali della categoria Juniores non riescono ad entrare nel numero chiuso di iscritti a causa della carenza di gare sul territorio nazionale.

Non accontentandosi, i responsabili sono allo studio di ulteriori azioni che possano fare da volano e ausilio anche alle altre categorie regionali, sperando che questa iniziativa riesca a richiamare altri sponsor esterni e ampliare il numero di atleti partenti anche di altre squadre.

Il coordinamento "FVG per gli Juniores", inoltre, si aggiunge all'iniziativa lanciata l'anno scorso della Friuli Cycling Academy, un accordo che lega tre formazioni di tre categorie diverse, il G.C. Bannia, l'U.C. Pordenone e il Cycling Team Friuli, con lo scopo di creare una filiera di qualità dagli allievi fino al professionismo garantendo una crescita dei migliori talenti friulani anxche grazie il centro CTFLab del dott. Andrea Fusaz.


Struttura del coordinamento “FVG per gli juniores”

Come detto in precedenza, tutte le società friulane che svolgono attività nella categoria Juniores hanno unito le proprie forze e compotenze assieme al Comitato Regionale del Presidente Stefano Bandolin. Le squadre facenti parte del coordinamento, quindi, sono il Danieli 1914 Cycling Team, la Scuola Ciclismo Senza confini, l'U.C. Pordenone, il G.S. Caneva Gottardo Giochi, la S.C. Fontanafredda, il Cycling Team Friuli e la Borgo Molino Rinascita Ormelle Friuli.

Oltre alle squadre, a fare da collante del progetto made in Friuli sarà il consigliere regionale Alan Olivo supportato dal responsabile tecnico Renzo Boscolo ed il tecnico di categoria Christian Murro, con l'aiuto anche dei comitati provinciali dove si svolgeranno le gare grazie al supporto dei Presidenti Raffaele Padrone e Domenico De Filippo.

"Tutte le società regionali hanno accettato di contribuire al progetto - sottolinea Stefano Bandolin, presidente del Comitato Regionale – una condivisione che mi riempie d’orgoglio".

Il responsabile tecnico Renzo Boscolo, direttore sportivo del Cycling Team Friuli, si dice soddisfatto della creazione di questo progetto: "L’unità di intenti che sta nascendo nella nostra Regione per aiutare una categoria in crisi ha dello straordinario. La scintilla è stata lanciata dal Comitato Regionale, ma tutti i team hanno dato ampia disponibilità a entrare in questo coordinamento per il bene dei nostri giovani con encomiabile slancio. Il primo ringraziamento va a questi uomini di sport e le loro società. Con questa azione ci auguriamo che le istituzioni e tutto il tessuto regionale facciano sistema, soprattutto in un momento dove tra la didattica a distanza e l’isolamento sociale, lo sport è l’unico momento di educazione positiva e salutare per i nostri giovani. Ricordiamo che il ciclismo con i suoi protocolli molto stretti e l’esecuzione in ambiente aperto e non di vicinanza ha già dimostrato di essere uno sport praticabile con pochi rischi, come dimostrano i casi della Tirreno-Adriatico e del Giro d'Italia dell'anno scorso."

Si parte domenica 28 marzo a Stevenà di Caneva

Dato che non c'è tempo da perdere, il G.S. Caneva Gottardo Giochi sarà la prima società ad organizzare una gara valida per gli Juniores nel progetto "Orgoglio Ciclismo Friulano". Domenica 28 marzo, infatti, a Stevenà di Caneva andrà in scena il criterium denominato 1. GP Gottardo Giochi – Aude Professional Cooking System. La gara si volgerà in un percorso cittadino di 3,1 chilometri da ripetere 24 volte, per un totale di 74,4 chilometri, molto nervoso e spettacolare, ovviamente nel rispetto delle normative anti-Covid vigenti e in totale sicurezza.

Queste le parole del presidente del G.S. Caneva Gottardo Giochi Michele Biz: «Abbiamo colto al volo la proposta del Comitato Regionale. A tempo di record siamo riusciti a mettere in cantiere una manifestazione che avrà un forte valore simbolico. Un lavoro di squadra che coinvolge attivamente anche le altre squadre regionali in un evento senza precedenti".

156 visualizzazioni

Post recenti

Mostra tutti

Comments


© foto di 

bottom of page