top of page
logo_edited.jpg
  • Instagram
  • Facebook
  • icona mail

Ciclovia FVG-5 dell'Isonzo

La Ciclovia FVG-5 è un itinerario ciclabile che segue l'andamento del fiume Isonzo partendo dal capoluogo isontino Gorizia e arrivando fino alle sue foci, nella splendida Riserva naturale. Se si vuole percorrere interamente, si può partire anche dalla città slovena di Kanal e poi percorrendo una lunga pista ciclabile si arriva a Gorizia.

icona tipologia.jpg

Itinerario

Gorizia - Punta Sdobba

icona lunghezza.png

Lunghezza

48 km

icona dislivello.png

Dislivello

80 m

icona cima.jpg

Altitudine max

90 m

icona fondo.jpg

Fondo

Asfalto 45% - Sterrato 55%

icona tempo_edited_edited.jpg

Tempo stimato

1 giorno

Tutti i percorsi vengono aggiornati costantemente

Percorso

Il percorso ciclabile della Ciclovia dell'Isonzo prende il via da Gorizia, esattamente come la Ciclovia FVG-3 Pedemontana e del Collio. Anche in questo caso si può partire dalla stazione ferroviaria o dal centro cittadino, in cui si può visitare le due Piazze Cavour e Vittoria, i numerosi giardini pubblici e ovviamente il Castello di Gorizia.

Dopo aver passato il ponte sull'Isonzo su strada trafficata, si gira subito a sinistra e si percorre il lungo argine del Canale Agrocormonese sul lato sinistro per diversi chilometri fino a Grotta. Qui si passa sotto la SR351 e l'autostrada A34 e si ritrova immediatamente il lungo argine che sfiora il bel Laghetto di Farra d'Isonzo.

Copia di gorizia.jpg
gradisca-isonzo-piazza.jpg

Si continua sulla strada bianca fino ad arrivare al centro abitato di Gradisca d'Isonzo, uno dei Borghi più belli d'Italia costruito dai veneziani con il contributo di Leonardo Da Vinci. Sosta ideale per rilassarsi si trova nel bel parco di Piazzale dell'Unità d'Italia. Una volta usciti dalla città, bisogna prestare attenzione all'attraversamento dell'Isonzo percorrendo il ponte della SR305 che porta al centro cittadino di Sagrado. Da qui in poi, seguendo strade sterrate o secondarie si passano i paesi di San Pier d'Isonzo e Pieris.

A questo punto si ripassa il fiume Isonzo e subito dopo il ponte si gira a sinistra in direzione sud, prima in Via Isonzo e poi seguendo delle strade in mezzo ai campi purtroppo non sempre ben segnalate. Si passa sotto la SP19 che si rincontra poco dopo per passare il Canale Isonzato, che si costeggia sul lato destro: siamo sul percorso condiviso con la Ciclovia del Mare Adriatico FVG-2.

Da qui mancano pochi chilometri alla meta conclusiva della Ciclovia FVG-5, presso il Villaggio Punta Sdobba e le Foci dell'Isonzo immerse nella straordinaria Riserva Naturale regionale, un habitat in cui vivono numerose specie di uccelli. Se si vuole continuare il viaggio, si può seguire la FVG-2 che va in direzione di Grado o in direzione di Trieste.

Copia di isonzo.jpg

Per rimanere aggiornato su ogni notizia segui Furlan Cycling sui social!

  • Instagram
  • Facebook Icona sociale

© Furlan Cycling | Tutti i diritti sono riservati 

bottom of page