top of page

4 giorni di gare spettacolari al Bottecchia di Pordenone

Grande spettacolo alla 4 Sere Internazionale "Città di Pordenone", dove Portello e Moro si laureano campioni italiani juniores nella Corsa a punti e nell'Omnium. Vittoria a crono per Jonathan Milan


MARTEDI' 11/08 - Prima giornata di gare al Velodromo "Ottavio Bottecchia" di Pordenone per questa edizione 2020 delle 4 Sere Internazionale "Città di Pordenone".

La prima prova valida per le 4 Sere è stata l'Eliminazione Numeri Rossi, in cui a trionfare è stato Michele Scartezzini della coppia 3 davanti a Moro e Havik, facendo suoi i 10 punti in palio. Ottimo quinto posto conquistato dal pordenonese Matteo Vettor della coppia 4 che ha chiuso in quinta posizione portando a casa 3 punti.

Si è dato poi spazio alla Corsa a punti Numeri Neri in cui con 19 punti conquistati ha vinto l'olandese Eefting in coppia con Havik, mentre il nostro Emanuele Amadio ha chiuso al nono posto.

La serata si è conclusa con la Madison, dove a trionfare è stata la coppia numero 2 della BCC Pordenonese e Monsile composta dagli svizzeri Marguet e Thiebaud davanti alla coppia 20 Eefting-Havik e alla coppia 3 Lamon-Scartezzini. Decimo posto per la coppia 13 delle Latterie Friulane composta da Molnar e Carlo Favretto davanti alla coppia numero 6 Rosalen-Nicolò Di Bernardo, 16esimo posto per Emanuele Amadio e Jerman con la maglia della Starwood davanti a Pinazzi e Matteo Vettor.

La classifica finale della giornata vedeva al primo posto la coppia 2 della BCC Pordenonese e Monsile formata dagli svizzeri Marguet e Thiebaud con 22 punti, gli unici a non aver perso nemmeno un giro. A completare il podio le maglie della Zanardo Valerio degli olandesi Eefting-Havik e la coppia 3 Lamon-Scartezzini.

Prima giornata dedicata anche all'Omnium, prova internazionale che assegna punti UCI. La prima prova è stata lo Scratch, in cui a vincere la volata finale è stato Francesco Lamon davanti a Havik e al nostro Davide Cimolai dell'Israel Start-Up Nation, che era partito quando mancavano due giri alla conclusione ma è stato ripreso a pochi metri dalla fine. Buon settimo posto conquistato da Emanuele Amadio della D'Amico UM Tools mentre Alessio Polese e Matteo Vettor hanno chiuso rispettivamente in 25esima e 27esima posizione.

Nella seconda prova prevista, la Tempo Race, vittoria per il corridore della Vini Zabù KTM Liam Bertazzo con 8 punti conquistati. Emanuele Amadio ha chiuso al 16esimo posto, più indietro Matteo Vettor (20esimo), Alessio Polese (23esimo) e Davide Cimolai (28esimo).

Poi è stato il turno dell'Eliminazione, prova vinta da Liam Bertazzo davanti a Lamon e Donegà del Cycling Team Friuli. Da segnalare il 17esimo posto di Davide Cimolai e il 25esimo di Emanuele Amadio.

Nella quarta e ultima gara, la Corsa a punti, vittoria per il ceco Rugovac con 40 punti davanti a Facundo e al nostro Alessio Polese della Northwave-Siatek-Olmo.

A trionfare nell'Omnium, quindi, è stato il corridore della Vini Zabù KTM Liam Bertazzo, che con i suoi 120 punti è riuscito a battere Francesco Lamon delle Fiamme Azzurre e il ceco Denis Rugovac. Da segnalare il 17esimo posto di Davide Cimolai del'Israel Start-Up Nation davanti a Emanuele Amadio della D'Amico UM Tools, il 20esimo posto conquistato da Alessio Polese e il 26esimo di Matteo Vettor.

© Foto di Sport City Foto Bolgan

Gli Juniores, invece, sono stati impegnati in due prove. In particolare, hanno "rotto il ghiaccio" con lo Scratch di 25 giri per 10 km totali, al termine dei quali Bryan Olivo ha anticipato gli avversari Grando e Menegaldo. Si segnala il quinto posto di Alex Mattaloni, il settimo di Daniel Skerl seguito a ruota da Riccardo Marcheselli e Michael Moratti e infine il 13esimo posto di Mattia Berlasso.

Nella prova della Corsa a punti, invece, trionfo per l'U.C. Pordenone che fa suo tutto il podio grazie a Menegaldo, Bryan Olivo e Daniel Skerl. A ridosso del podio con 19 punti troviamo Riccardo Marcheselli della Gottardo Giochi Caneva, Michael Moratti ha chiuso al nono posto, Alex Mattaloni al 12esimo davanti a Mattia Berlasso.

Per vedere tutti i risultati della prima giornata, clicca qui.


MERCOLEDI' 12/08 - Seconda giornata di gare alle 4 Sere Internazionale "Città di Pordenone" in cui le coppie in gara hanno continuato a darsi battaglia nelle prove designate. In particolare, nello Scratch vittoria per gli olandesi Eefting-Havik della coppia 20 con 20 punti conquistati. Da segnalare il sesto posto ottenuto dalla coppia 4 della Friulovest Banca composta da Emanuele Amadio e Pinazzi e l'11esimo posto conquistato dalla coppia 13 Carlo Favretto-Molnar davanti alla coppia 6 composta da Nicolò Di Bernardo-Rosalen.

Nella prova dell'Eliminazione Numeri Neri, invece, ritorno alla vittoria per Francesco Lamon della coppia numero 3 davanti a Bertazzo e Nencini.

Inoltre, si sono corse due batterie da 10 per la specialità della Derny Numeri Rossi. Nella prima batteria, vittoria per Havik della coppia 20 davanti a Thiebaud e al nostro Emanuele Amadio, il quale è stato guidato da Gilles Richiero, e settimo posto per Nicolò Di Bernardo per la coppia G.B. Plast guidato da Luca Celante. Nella seconda, invece, vittoria per Stefano Moro davanti a Ferronato, mentre Carlo Favretto ha chiuso al nono posto.

L'ultima gara della giornata è stata ancora una volta la Madison, gara questa volta vinta dalla coppia 3 Prisma Automazioni formata da Lamon-Scartezzini davanti agli olandesi Eefting-Havik e alla coppia 5 Bertazzo-Moro. Ricordiamo il buon settimo posto ottenuto dalla coppia 4 Emanuele Amadio-Pinazzi, il 15esimo per la coppia 6 Nicolò Di Bernardo-Rosalen seguiti a ruota da Carlo Favretto-Molnar.

Al termine della seconda giornata di gare, al comando troviamo sempre la coppia 2 BCC Pordenonese e Monsile formata dagli svizzeri Marguet e Thiebaud davanti agli olandesi Eefting-Havik della coppia 20 e alla coppia 3 Prisma Automazioni composta da Lamon e Scartezzini.

Protagoniste della giornata sono state anche le donne, che si sono date battaglia in ben tre gare. Nella prova dell'Eliminazione, vittoria per Elisa Balsamo davanti alla Guazzini e alla Barbieri, per un podio di altissimo livello. Nella Corsa a punti, invece, trionfo per Vittoria Guazzini con 20 punti davanti a Chiara Consonni e Giorgia Catarzi. Infine, nella disciplina della Madison dominio assoluto per la coppia della Valcar - Travel & Service formata da Vittoria Guazzini ed Elisa Balsamo che con 54 punti battono la coppia composta da Martina Fidanza e Rachele Barbieri.

Nella Corsa a punti tra gli Uomini Under 23, vittoria per Matteo Donegà del Cycling Team Friuli, mentre i nostri Alessio Polese e Carlo Favretto sono arrivati rispettivamente quinto e settimo.

Per vedere tutti i risultati della seconda giornata, clicca qui.


Si è corsa la 104esima edizione del Gran Piemonte, 187km da Santo Stefano Belbo a Barolo dove ha vinto George Bennett per pochi metri davanti a Diego Ulissi e Mathieu Van der Poel. 19esimo posto per il nostro Alessandro De Marchi che aveva provato ad attaccare a pochi chilometri dalla conclusione. Jonathan Milan, invece, convocato da Davide Cassani nella nazionale italiana con il compagno di squadra al Cycling Team Friuli Giovanni Aleotti, non è riuscito a terminare la prova.

A Casale Monferrato è andato in scena il Trofeo Papà Pederzolli tra gli Under 23 che ha visto trionfare in volata Eric Zanoncello. Nella top-ten al nono posto troviamo il nostro Stefano Di Benedetto per il Team Pedale Scaligero Verona.


GIOVEDI' 13/08 - Continua la battaglia tra le coppie in gara alla 19esima edizione delle 4 Sere Internazionale "Città di Pordenone" 2020.

Si sono corse le due batterie da 10 atleti ciascuno per quanto riguarda la Derny Numeri Neri. Nella prima batteria vittoria dello svizzero Marguet davanti a Nencini e Pinazzi. Nella seconda, invece, Francesco Lamon della coppia 3 Prisma Automazioni ha anticipato Matteo Donegà e Liam Bertazzo.

Spazio poi alla Corsa a punti a coppie con il cambio tra i due atleti dopo 15 giri. Vittoria per la coppia 9 Dolomia composta da De Lisi e Ducruet davanti alla coppia 4 Friulovest Banca formata dal nostro Emanuele Amadio e Pinazzi e alla coppia 13 Latterie Friulane di Carlo Favretto e Molnar. Da segnalare anche il decimo posto ottenuto dalla coppia 6 G.B. Plast Nicolò Di Bernardo-Rosalen.

L'ultima prova della giornata è stata ancora una volta la Madison, dove a trionfare è stata la coppia 3 Prisma Automazioni formata da Francesco Lamon e Michele Scartezzini davanti alla coppia 2 Marguet-Thiebaud e alla coppia 20 Eefting-Havik. Ottimo quinto posto conquistato dalla coppia 13 Latterie Friulane composta da Carlo Favretto e Molnar, decimo posto per Nicolò Di Bernardo e Rosalen e infine 14esimo posto per la coppia 4 Emanuele Amadio-Pinazzi.

Al termine della terza giornata di gare, la classifica generale vede sempre in testa la coppia 2 BCC Pordenonese e Monsile formata dagli svizzeri Marguet e Thiebaud davanti alla coppia 3 di Lamon e Scartezzini, che sono riusciti a scalzare dal secondo posto la coppia 20 degli olandesi Eefting e Havik.

Giovedì si sono corse anche due prove che hanno messo in palio preziosi punti UCI. Nello Scratch vittoria per il campione olimpico a Rio 2016 Elia Viviani, che con la maglia della Cofidis è riuscito ad anticipare Stefano Moro e Filippo Ferronato del Cycling Team Friuli. Al 19esimo posto troviamo il compagno di squadra Matteo Vettor, al ritorno alle gare dopo la caduta del primo giorno di gare, mentre Alessio Polese ha chiuso al 27esimo posto. Nella disciplina della Madison, invece, vittoria per la coppia formata da Davide Plebani e Stefano Moro, che con i loro 54 punti hanno battuto la coppia del Cycling Team Friuli Matteo Donegà e Filippo Ferronato e gli olandesi Eefting e Havik. Emanuele Amadio in coppia con Pinazzi ha chiuso al decimo posto, mentre la coppia della Northwave-Siatek-Olmo composta da Alessio Polese e Vettorel ha terminato la prova in 12esima posizione.

Giornata dedicata anche ai Campionati Italiani Juniores su Pista nella specialità della Corsa a Punti. A trionfare al termine dei 50 giri previsti è stato il velocista della Borgo Molino Rinascita Ormelle Alessio Portello, che con i 16 punti conquistati è riuscito a battere per una sola lunghezza il compagno di squadra Manlio Moro (neo campione italiano juniores nell'inseguimento individuale) e Marco Cao. Tricolore quindi sulle spalle del ragazzo di Brugnera che conferma il suo ottimo stato di forma dopo le tre vittorie su strada conquistate dopo la ripresa post lockdown. Al quinto posto troviamo Diego Barriviera della S.C. Fontanafredda, Jacopo Cia ha chiuso al 16esimo posto, Bryan Olivo al 20esimo, 23esima posizione invece per Lorenzo Ursella, Daniel Skerl ha chiuso al 28esimo posto seguito da Riccardo Marcheselli del Gottardo Giochi Caneva e infine Eric Paties Montagner ha terminato in 34esima posizione.

Sono scesi in pista anche gli Allievi che si sono sfidati in due prove. Nello Scratch vittoria per il veneto Alessio Delle Vedove davanti a Rinaldi e Bozzola, mentre nella prova della Corsa a punti trionfo sempre per Delle Vedove davanti a Rinaldi e al corridore della Borgo Molino Rinascita Ormelle Marco Di Bernardo.

Per vedere tutti i risultati della terza giornata, clicca qui.


VENERDI' 14/08 - Quarta e ultima giornata di gare al Velodromo "Ottavio Bottecchia" di Pordenone con la 4 Sere Internazionale "Città di Pordenone" giunta al termine.

Gli atleti in gara alle 4 Sere si sono dati battaglia purtroppo solo nella Madison finale a causa del maltempo che si è abbattuto sul velodromo. Prova che è stata vinta dalla coppia 2 BCC Pordenonese e Monsile composta dagli elvetici Marguet e Thiebaud.

© Foto di Sport City Foto Bolgan

Al termine quindi dei 4 giorni di gara, a vincere la 19esima edizione della 4 Sere Internazionale "Città di Pordenone" è stata la coppia numero 2 della BCC Pordenonese e Monsile composta dagli svizzeri Tristan Marguet e Valere Thiebaud con 76 punti ma soprattutto senza aver perso nemmeno un giro. Al secondo posto sul podio troviamo la coppia numero 3 Prisma Automazioni formata da Francesco Lamon e Michele Scartezzini che chiudono con 98 punti, sette in più rispetto a quelli della coppia 20 Zanardo Valerio composta dagli olandesi Roy Eefting e Yoeri Havik. Al nono posto troviamo la coppia 13 Latterie Friulane di Carlo Favretto e Molnar davanti al duo Nicolò Di Bernardo-Rosalen col numero 6 e infine al 15esimo posto la coppia 4 Friulovest Banca Emanuele Amadio-Pinazzi.

Gli atleti poi si sono sfidati nella Corsa a punti UCI, dove a trionfare è stato Davide Plebani con 54 punti davanti a Matteo Donegà del Cycling Team Friuli e a Pietrula. Al quarto posto troviamo un bravissimo Carlo Favretto del Team Pedale Scaligero Verona e al 15esimo Emanuele Amadio davanti a Matteo Vettor.

Ultima giornata che ha visto protagonisti anche gli Juniores, impegnati per tutta la mattinata nei Campionati Italiani Juniores su pista nella specialità dell'Omnium.

Nella prima prova, lo Scratch, vittoria per Manlio Moro della Borgo Molino Rinascita Ormelle che al termine dei 18 giri previsti ha anticipato Portigliatti e il compagno di squadra Alessio Portello, fresco campione italiano della corsa a punti juniores. Nono posto per Bryan Olivo dell'U.C. Pordenone davanti a Diego Barriviera della S.C. Fontanafredda, Lorenzo Ursella ha chiuso al 14esimo posto, Paolo Vescovo dell'ASD Scuola Ciclismo Senza Confini ha terminato in 16esima posizione anticipando il compagno di squadra Lorenzo Piticco e Daniel Skerl. Da segnalare anche il 28esimo posto di Davide Alfier, il 30esimo di Alex Mattaloni e infine il ritiro di Luca Piccinin a causa di una caduta nell'ultimo chilometro.

Nella prova della Tempo Race, doppietta della Borgo Molino Rinascita Ormelle con Bruttomesso che ha battuto il nostro Manlio Moro. Ricordiamo il buon sesto posto di Alessio Portello, il 14esimo di Daniel Skerl davanti al compagno di squadra dell'U.C. Pordenone Bryan Olivo e Lorenzo Piticco, il 18esimo posto conquistato da Lorenzo Ursella, il 22esimo di Alex Mattaloni seguito a ruota da Paolo Vescovo, il 28esimo di Diego Barriviera davanti a Davide Alfier e infine il 33esimo posto di Luca Piccinin.

La terza prova prevista era l'Eliminazione, gara in cui ha vinto ancora una volta Manlio Moro davanti al compagno di squadra Alessio Portello. Al nono posto troviamo Paolo Vescovo dell'ASD Scuola Ciclismo Senza Confini, all'11esimo Bryan Olivo e al 14esimo Lorenzo Piticco davanti a Diego Barriviera. Da segnalare anche Davide Alfier che ha chiuso in 21esima posizione anticipando il compagno dell'U.C Pordenone Daniel Skerl e Lorenzo Ursella che ha chiuso al 24esimo posto davanti a Alex Mattaloni.

Nella quarta e ultima prova della Corsa a punti, vittoria per Russo con 50 punti conquistati davanti a Manlio Moro e Bruttomesso. Da segnalare l'ottavo posto di Diego Barriviera della S.C. Fontanafredda con 20 punti conquistati davanti ad Alessio Portello.

© Foto di Sport City Foto Bolgan

La classifica generale al termine delle quattro prove vede al primo posto con 155 punti conquistati il pordenonese Manlio Moro della Borgo Molino Rinascita Ormelle, che così diventa il nuovo campione italiano juniores dell'Omnium bissando il titolo ottenuto pochi giorni fa nell'inseguimento individuale. Ai piedi del podio con 120 punti troviamo Alessio Portello mentre Bryan Olivo ha concluso al decimo posto davanti a Diego Barriviera. Ricordiamo il 14esimo posto di Paolo Vescovo, il 17esimo di Lorenzo Piticco, il 21esimo di Daniel Skerl e infine il 24esimo di Alex Mattaloni prima di Davide Alfier.

Per vedere tutti i risultati della quarta giornata, clicca qui.


SABATO 15/08 - E' andata in scena da Bergamo a Como la 114esima edizione de Il Lombardia. Al termine dei 231km previsti ad arrivare in solitaria sotto il traguardo di Como è stato il corridore dell'Astana Pro Team Jakob Fuglsang, che ha staccato sulla salita di San Fermo della battaglia George Bennett e il compagno di squadra Aleksandr Vlasov. A ridosso della top-ten all'11esimo posto troviamo il nostro Alessandro De Marchi del CCC Team, autore di una prova magnifica a conferma della condizione in crescita.

A fine gara ecco le parole del Rosso di Buja: "Sono abbastanza felice dopo oggi, le mie gambe sono buone e la forma è ok. Oggi è stata una gara difficile ed essere lì era importante. Tuttavia, è stato deludente essere 11esimo alla fine. Mi è mancato un po' nelle gambe proprio sul Sormano e in cima ero a circa 20 secondi dal gruppo, ma da lì è stato difficile tornare indietro. Siamo riusciti a catturare alcuni dei ragazzi ma alla fine non è stato abbastanza". Ritiro invece per l'altro atleta friulano al via, Enrico Gasparotto.


DOMENICA 16/08 - Si è corsa a Camerata Picena (AN) la 2° Coppa Crono Porte Garofoli su un tracciato di 24,8 km. Tra gli Under 23 vittoria per il neo campione italiano a cronometro tra gli Under 23 Jonathan Milan del Cycling Team Friuli, che volando a quasi 50 km/h di media è riuscito ad anticipare Andrea Piccolo di 50 secondi e Luca Taschin di oltre 2 minuti.

Tra gli Juniores, invece, vittoria per Lorenzo Milesi mentre i due atleti del Danieli 1914 Cycling Team Alessandro Malisan e Thomas Casasola hanno chiuso la prova rispettivamente al 18esimo e 20esimo posto.

Sempre gli Under 23 si sono dati battaglia a Sant'Ambrogio di Valpolicella nel 1° GP General Store, dove ad imporsi in volata è stato il padrone di casa Cristian Rocchetta davanti a Gandin e Davide Bais del Cycling Team Friuli. Al quarto posto ai piedi del podio troviamo il nostro Stefano Di Benedetto, portacolori del Team Pedale Scaligero Verona.

 
23 visualizzazioni

Post recenti

Mostra tutti

© foto di 

bottom of page