top of page

Asia Zontone è la nuova campionessa italiana ciclocross Under 23

Dai Campionati Italiani CX medaglie anche per la DP66 nel team Relay, per Davide Toneatti tra gli Elite e Stefano Viezzi e Tommaso Cafueri tra gli Junior

© Foto di Bit&Led

SABATO 14/01 - Prima di giornata di gare dei Campionati Italiani Ciclocross a Ostia Antica, che oltre alla prove riservate ai Master ha visto sfidarsi diversi team nella staffetta a squadre. Il titolo italiano è stato conquistato dal quartetto del Team Selle Italia Guerciotti Elite composto da Filippo Agostinacchio, Nicholas Travella, Gioele Bertolini e la nostra Sara Casasola, capace di anticipare la DP66 Giant SMP per solamente quattro secondi, lasciando così a Tommaso Bergagna, Tommaso Cafueri, Carlotta Borello e Tommaso Tabotta le medaglie d'argento. Medaglia di legno per la seconda squadra della DP66 formata da Vittorio Carrer, Alice Papo, Manuel Casasola e Stefano Viezzi, sesto il primo quartetto della Jam's Bike Team Buja di Andrea Conti, Asia Zontone, Leonardo Ursella e Luca Toneatti, ottavo il KTM Alchemist di Cristian Calligaro, nona la Jam's di Riccardo Arici, Tanya Donati, Riccardo Ermacora e Gabriel Lorenzo Bisaro e 11esimi Fabio Drusin, Sofia Arici, Alice Sabatino e Gabriele Nadalutti.

© Foto di Alessandro Di Donato

DOMENICA 15/01 - Giornata ricca di gioie per il ciclismo friulano a Roma dove si sono svolte le prove riservate alle categorie internazionali dei Campionati Italiani Ciclocross. Tra gli Uomini Elite il nostro Davide Toneatti, in maglia azzurra dell'Astana Qazaqstan Development Team, ha conquistato la seconda posizione alle spalle del nuovo campione italiano Filippo Fontana. Il 22enne di Buja, che nonostante sia ancora Under 23 ha deciso di correre con gli Elite, ha battagliato per tutta la gara con Fontana, Bertolini e Dorigoni su un tracciato molto veloce in cui era difficile fare la differenza, venendo poi anticipato nel finale solamente dal giovane veneto che era arrivato secondo alle spalle di Toneatti ai campionati italiani di Variano dell'anno scorso tra gli Under 23. Decimo posto per Daniele Braidot e 21esimo per Alberto Cudicio. Tra gli Under 23, invece, settima posizione per Tommaso Bergagna, ottava per Cristian Calligaro, 11esia per Luca Toneatti, 17esima per Tommaso Tabotta, 19esima per Gabriel Lorenzo Bisaro, 21esima per Manuel Casasola e 26esima per Riccardo Ermacora, mentre Fabio Drusin si è ritirato.

© Foto di Alessandro Di Donato

Gara dai due volti tra le Donne Open, dove le speranze di medaglia per la nostra Sara Casasola tra le Elite si sono subito infrante a causa di una caduta nella partenza che l'ha costretta a correre a piedi fino ai box. Nonostante questo una medaglia è arrivata lo stesso, quella più importante, grazie alla splendida vittoria di Asia Zontone tra le Under 23. La portacolori del Jam's Bike Team Buja è stata autrice di una gara magnifica, conclusa al quinto posto assoluto e staccando di trenta secondi Carlotta Borello e un minuto Giada Borghesi, conquistando così una storica maglia tricolore. Alla fine Sara Casasola ha chiuso all'11esimo posto, Lisa Canciani al 15esimo, Romina Costantini al 19esimo, Alice Papo al 22esimo e Lucrezia Braida al 23esimo.

© Foto di Alessandro Di Donato

Per quanto riguarda la categoria degli Juniores, invece, sono arrivate altre due medaglie grazie agli alfieri della DP66 Giant SMP Stefano Viezzi e Tommaso Cafueri, rispettivamente secondo e terzo alle spalle del confermato campione italiano Samuele Scappini. Ricordiamo anche il 19esimo posto di Leonardo Ursella, il 23simo di Alessio Paludgnach, il 35esimo di Gabriele Nadalutti e il 47esimo di Nicholas Serafini. Infine tra le Donne Junior Alice Sabatino è arrivata settima.

 
39 visualizzazioni

Post recenti

Mostra tutti

Comments


© foto di 

bottom of page